Home > Rubriche > Che IdEA! L’educazione ambientale entra nelle scuole

Che IdEA! L’educazione ambientale entra nelle scuole

Si chiama IDEA (Informatore di Educazione Ambientale nei contesti educativi) il progetto che porta l’educazione ambientale nelle scuole della Lombardia

I futuri cittadini del XXI secolo saranno educati ai valori ambientali, attenti alle dimensioni globale e locale, sempre più complici dello sviluppo sostenibile. Con questi obiettivi e grazie al progetto IdEA creato insieme ai Parchi lombardi, l’educazione ambientale entra nelle scuole della Lombardia.

EDUCAZIONE AMBIENTALE E SCUOLA
Già parte del piano MIUR elaborato in risposta ad Agenda 2030 e al Piano nazionale di sostenibilità, l’educazione ambientale comprende un ventaglio di iniziative che coinvolgono la scuola nella sua interezza, sia come centro che educa alla sostenibilità sia in quanto edificio che rispetta l’ambiente con materiali, procedure e mezzi sostenibili. L’intervento messo a punto dal Ministero prevede l’investimento in quattro aree strategiche  –  strutture ed edilizia, università e ricerca, informazione e comunicazione, didattica e formazione dei docenti – e venti azioni, tutte in direzione della creazione di un modello specifico di sviluppo sostenibile.

IDEA: INFORMATORI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE IN CONTESTI EDUCATIVI
Gli Informatori di Educazione Ambientale sono docenti formati da professionisti della sostenibilità, impegnati a trasmettere nelle realtà scolastiche conoscenze ambientali, competenze trasversali e buone pratiche. Le attività co-progettate insieme ai tutor di riferimento partono dal patrimonio ambientale più prossimo, i Parchi, per riavvicinare alla natura, riconnettere l’individuo all’ambiente, promuovere benessere non più solo individuale ma anche collettivo. In questa dimensione progettuale, il Parco diventa un prolungamento della scuola, un vero e proprio laboratorio nel quale la contaminazione di saperi è fonte di arricchimento.
Entrato in una fase più matura, il progetto IdEA mira a raggiungere ancora più scuole e a formare ancora più docenti, dopo la positiva esperienza degli istituti di Milano e Provincia resa possibile grazie al supporto dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano.

Spero di poter incontrare presto nelle scuole della Lombardia molti IdEA, Informatori di Educazione Ambientale in contesti scolastici, e constatare come gli istituti siano in assoluta sintonia con il nostro patrimonio ambientale. L’auspicio è che sempre più scuole possano aderire al progetto ideato con i Parchi lombardi, per favorire la disseminazione di buone pratiche e promuovere nelle studentesse e negli studenti lo sviluppo di Life Skills cruciali per affrontare i bisogni del proprio tempo, comprendendone complessità e urgenze” ha dichiarato il Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Delia Campanelli.